Ottica Martina dispone di una vasta scelta di montature da vista delle migliori marche, con i materiali più innovativi. Tutte le nuove collezioni sono presenti immediatamente dalla loro presentazione sul mercato in tanti colori e modelli. Da noi il cliente è aiutato nella scelta della montatura affinchè l’occhiale finito, oltre a garantire un buon risultato estetico, sia adatto al tipo di correzione, alle lenti da applicare e all’uso a cui è destinato.

I montaggi vengono effettuati, velocemente, in laboratori esterni, scelti tra i più qualificati per le attrezzature e per la precisione dei montaggi, soprattutto per i più complessi come ad esempio occhiali avvolgenti o lenti oftalmiche con notevoli spessori.

Trova l’occhiale giusto, scopri la forma dell'occhiale più adatto al tuo viso.

 

I DIFETTI VISIVI

La miopia è l'incapacità dell'occhio di percepire con nitidezza gli oggetti lontani: chi è miope, quindi, vede bene da vicino ma non da lontano. Essendo dovuta ad un maggior allungamento dell'occhio, è probabile che la miopia tenda ad aumentare con la crescita dell'organismo. Spesso, infatti, la miopia insorge dopo i dieci anni d'età e tende ad evolvere negli anni successivi.


L'ipermetropia, molto comune nei bambini, è la difficoltà dell'occhio nella visione da vicino e, in misura minore, nel riconoscimento da lontano. Comunemente definita come l'inverso della miopia, l'ipermetropia è dovuta nella maggior parte dei casi ad una lunghezza ridotta del bulbo oculare.


L'astigmatismo è dovuto in genere a un'anomalia di curvatura della cornea che, anziché avere forma simmetrica e sferica, si presenta più schiacciata e ovoidale. I raggi paralleli che arrivano all'occhio non vanno a fuoco in un punto preciso e le immagini percepite sono deformate, distorte.


La presbiopia è dovuta alla progressiva perdita di elasticità del cristallino, con conseguente impossibilità di mettere a fuoco gli oggetti vicini. I primi sintomi insorgono normalmente intorno ai 40-45 anni. Questa condizione limita le normali attività quotidiane come scrivere, leggere o cucire, ma si può rimediare con l'uso di adeguate lenti correttive. La migliore soluzione oggi è rappresentata dalle lenti “progressive”.

...e le lenti giuste per risolverli

Lenti monofocali



Leggere un quotidiano o un cartello stradale non sarà più un problema.   Queste lenti consentono una visione sempre nitida e confortevole per distanze ravvicinate oppure per la visione da lontano.

Lenti a profondità di campo



Si tratta di lenti monofocali di nuova generazione che, oltre a consentire una visione nitida del vicino, offrono un campo visivo esteso fino a circa 3 metri. ideali per chi necessita di vedere a media distanza per lunghi periodi (impiegati, sarti, architetti…) e per i primi presbiti.

  Lenti progressive

 

Per il soggetto presbite la scelta migliore a livello sia estetico sia di comfort visivo sono le lenti progressive.  Dotate di tre aree di visione (per il vicino, per l'intermedio e per il lontano), consentono di vedere bene a tutte le distanze utilizzando un solo paio di occhiali.